Dal 24 Aprile al 05 Maggio 2021

Gran tour con voli di linea da Venezia ed accompagnatore esperto da casa Vostra

€ 3.980,00

per persona

“Il Bhutan è un Paese che misura il proprio successo con la Felicità interna lorda invece che col Prodotto Nazionale lordo. È un paradiso terrestre che enfatizza la centralità della gioia su tutto il resto.”

– Michael J. Fox –

Un viaggio nel cuore del Buddismo tantrico, immersi in una pace senza tempo. Un Paese rimasto incontaminato, fuori dall’ordinario dove è illegale comprare le sigarette, dove giganteschi falli dalle proprietà protettive sono dipinti sulle facciate di molte case, dove la felicità degli abitanti è più
importante del prodotto interno lordo. Un regno medioevale Buddhista che inevitabilmente deve
confrontarsi con i tempi moderni, ma che cerca strenuamente di mantenere la sua identità culturale. Il
nostro viaggio-itinerario si sviluppa su un altopiano ricoperto di boschi ed incastonato di verdissime valli. Attraverseremo villaggi e monasteri remoti, vivremo suggestive feste religiose, ammireremo antichi e famosi Dzong: fortezze-monastero sedi allo stesso tempo del potere religioso, politico, economico.
Sulla falsariga del PIL è stato ideato il FIL, l’Indice di Felicità Interna Lorda, un indicatore per calcolare
il benessere della popolazione. Un esempio fondamentale dell’utilità a conoscere il proprio FIL è dato
dal Bhutan, che già da 4 anni adotta questo indicatore. I criteri presi in considerazione sono la qualità
dell’aria, la salute dei cittadini, l’istruzione, la ricchezza dei rapporti sociali. Secondo alcuni dati
il Bhutan è tra i paesi più poveri dell’Asia, tuttavia, secondo un sondaggio, è anche la nazione
più felice del continente e l’ottava del mondo.

Le tredici arti sono le attività artistiche e artigianali tradizionali del Bhutan e si pensa siano state
definite durante il regno del quarto re che regnò sul paese dal 1680 al 1694. L’insieme delle arti
viene definito in lingua locale “Zorig Chusum” un termine che si riferisce alle attività fisiche che
vengono compiute per l’assistenza, l’insegnamento o l’elevazione del prossimo. Ecco l’elenco delle
13 arti del Bhutan: la falegnameria, l’arte muraria, l’intaglio, la pittura, la scultura, la fusione
(solitamente del bronzo), la lavorazione del ferro, la lavorazione dell’oro e dell’argento,
la lavorazione del bambù, la tessitura, il ricamo, la tornitura del legno e la lavorazione della carta.
Da millenni, popoli di ogni latitudine hanno elaborato soluzioni uniche e differenti di adattamento
culturale in risposta alle sfide che l’ambiente circostante ha loro imposto. Ciascun popolo ha così
compiuto un cammino autonomo, sviluppando sistemi di valori sociali adeguati al proprio contesto.
In tutto il nostro pianeta esistono ancor oggi etnie che conservano inalterati i propri tratti originari,
là dove la vita non ha tempo. Nel pieno rispetto della dignità di queste popolazioni e della loro
identità culturale, desideriamo offrire a voi fedeli clienti, l’occasione di confrontarsi con questi mondi
antichi e di avvicinare realtà diverse con la profonda umiltà di chi vuole comprendere.
Dalla nostra esperienza personale – acquisita con un impegno professionale costante nel turismo
specializzato – abbiamo creato questo viaggio speciale, un’iniziativa che dedichiamo alla
nostra comune passione per i viaggi con l’intento di condividerla al meglio con Voi.

Programma di Viaggio

1° GIORNO: ITALIA-KATHMANDU
Incontro dei signori partecipanti direttamente all’aeroporto Marco Polo Tessera con il nostro accompagnatore in tempo utile per svolgere le formalità d’imbarco e partire con il volo regolare di linea per Kathmandu. Pernottamento, pasti, snacks a bordo.

2° GIORNO: KATHMANDU-PARO
Prima colazione a bordo. Arrivo a Kathmandu e coincidenza con il volo per Paro. Arrivo a PARO (2.280 mt), formalità di sbarco, incontro con la guida locale, trasferimento in pullman riservato e sistemazione in hotel. Relax e/o passeggiata orientativa, cena e pernottamento in hotel.

3° GIORNO: PARO
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita guidata di Paro: il Rinpung Dzong, uno degli dzong più importanti e famosi del paese, rappresenta forse il miglior esempio esistente di architettura bhutanese, le sue mura massicce dominano la città e sono visibili da ogni punto della valle; il Ta Dzong (il Museo Nazionale del Bhutan), un’antica torre di guardia, un edificio a pianta circolare con la forma di una conchiglia. Visita del Kyichu Lhakang, uno dei più antichi e splendidi templi del Bhutan, fatto costruire nel 659 dal re tibetano Songtsen Gampo allo scopo di immobilizzare il piede sinistro di una diavolessa che cercava di impedire la diffusione del buddhismo. Vi si trova anche un chorten contenente le ceneri di Dilgo Khyense Rinpoche, venerabile maestro del buddhismo nyingma scomparso nel 1992. Pranzo in corso di visite. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO: PARO-BUMTHANG
Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Paro in tempo utile per le formalità d’imbarco e la partenza del volo per Bumthang. All’arrivo, formalità di sbarco e prima visita orientativa della suggestiva regione del BUMTHANG, è il nome che si usa dare e che identifica un gruppo di 4 Valli, poste ad un’altitudine tra i 2.500 mt e i 4.000 mt. Quest’area, riconosciuta quale il cuore-centro religioso per eccellenza della nazione, è la casa di molti templi e monasteri antichi. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

5° GIORNO: BUMTHANG
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della Valle del Bumthang, (2.580 m) fu la residenza del grande maestro buddhista Pema Lingpa, il più importante terton (scopritore di tesori) del Bhutan, nonché una delle reincarnazioni di Guru Rinpoche. Il Bumthang comprende quattro valli: Chokhor, Tang, Ura e Chhume, dove abbondano rustiche abitazioni, mulini ad acqua e lhakhang, “le dimore degli dei”. Dal momento che i templi più importanti si trovano nella grande valle di Chokhor, è questa la parte della regione comunemente definita valle del Bumthang. Visita del Jakar Dzong, del favoloso Jampey Lhakhang e del Kurjey Lhakhang. Per ultimo ci si reca al Lago Mebar, “il Lago Ardente”, una grande piscina naturale formata dal fiume, dove Pema Lingpa trovò il più prezioso dei tesori. Il laghetto è oggi considerato uno dei più sacri luoghi di pellegrinaggio buddhista in Bhutan. Pranzo in corso di visite. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

6° GIORNO: BUMTHANG-TRONGSA
Prima colazione in hotel. Partenza verso TRONGSA (2.200 mt) uno dei più antichi centri religiosi del Bhutan, situata in una suggestiva cornice di montagne. Visita dell’interessante torre d’avvistamento Ta Dzong e del Trongsa Dzong, lo spettacolare edificio a più piani costruito in posizione strategica sulla strada di collegamento tra le regioni occidentali e orientali, e che offre splendide vedute sulla valle del fiume Mangde. Pranzo lungo il percorso. All’arrivo visita di Trongsa, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

7° GIORNO: TRONGSA-VALLE DI PROBJIKHA (le gru dal collo nero)-GOMPA DI GANGTEY
Prima colazione in hotel. Partenza per la VALLE DI PHOBJIKHA, percorreremo un itinerario inimmaginabile cercando di fissare negli occhi i paesaggi di monti e valli. Superato il passo Pele-La (3.420 mt), si lascia la strada principale e si procede verso sud, attraverso il passo Lawa-La (3.360 m), per fare ingresso nella valle di Phobjikha, una valle glaciale a 2.900 metri di altitudine alle pendici occidentali dei Monti Neri. Il terreno paludoso della valle è il perfetto habitat invernale per una numerosa colonia di gru collo nero. Si tratta di una specie rara a rischio di estinzione, che dall’altopiano del Qinghai, in Tibet, migra verso il Bhutan in autunno. I bhutanesi mostrano grande rispetto per questi “uccelli celesti” tanto da dedicargli un importante festival religioso. Alla fine di Febbraio, le gru, dopo aver volteggiato sopra il GOMPA DI GANGTEY, ritornano attraverso l’Himalaya fino alla loro residenza estiva in Tibet. Pranzo lungo il percorso. Sistemazione in un hotel nella valle, cena e pernottamento.

8° GIORNO: PUNAKHA
Prima colazione in hotel e partenza per PUNAKHA (1.250 mt). La strada si snoda attraverso fertili vallate e passi segnati da chorten e bandiere di preghiera. Lungo il percorso incontreremo lo Dzong di Wangdi, edificato su uno sperone nella roccia alla confluenza di due fiumi. La posizione dello Dzong è estremamente eccezionale e permette una vista impressionante giù nelle due valli. L’area di Wangdi è famosa per la fine lavorazione del bambù, delle pietre dure estratte nella zona. Dopo la visita, raggiungeremo Punakha, fu città capitale del Bhutan fino al 1955 e ancora oggi ha la residenza invernale del re. Pranzo lungo il percorso. Sistemazione in hotel ed intero pomeriggio dedicato alla visita: lo Dzong di Punakha o Phnthang Dechen Phodrang, costruito nel 1637, qui venne incoronato il primo Re del Bhutan Ugyen Wangchuck. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

9° GIORNO: PUNAKHA-THIMPHU
Prima colazione in hotel e partenza per THIMPHU. Il percorso ci porterà ad attraversare il passo di Dochu-La (3.100 mt), il punto più alto sulla strada è segnato da un tipico chorten butanese e bandiere di preghiera che sventolano sulla punta. In una giornata limpida con cielo terso è possibile vedere ed ammirare i picchi estremi dell’Himalaya e se baciati dalla fortuna vedremmo il cono dell’Everest. Pranzo nel corso del percorso. Arrivo a Thimphu, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

10° GIORNO: THIMPHU
Prima colazione in hotel ed intera giornata dedicata alla visita di Thimphu, l’attuale capitale del Bhutan adagiata lungo le rive del fiume Wang, in una bellissima vallata. Visiteremo: il Trashi Chhoe Dzong, che ospitò la prima Assemblea Nazionale, oggi sede del Segretariato, della sala del trono e di altri uffici del re, oltre che del Ministero degli Interni e di quello delle Finanze; il Museo delle Tradizioni Popolari, un edificio di tre piani realizzato in fango pressato e legno a imitazione delle tipiche abitazioni rurali bhutanesi; la Biblioteca Nazionale, istituita nel 1967 per conservare antichi testi scritti in dzongkha e in tibetano; l’antico Tempio di Changangkha, arroccato su un crinale sopra Thimphu e fondato nel XII secolo; il Kuensel Phodrang o Buddha Gigante, un’enorme statua alta più di 50 metri, situata sulla cima di una collina che domina la città; il Motithang Takin Preserve anche conosciuto come lo Zoo del Takin, l’animale nazionale del Bhutan, dall’aspetto curioso anche se non proprio bello. Pranzo in ristorante nel corso delle visite. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

11° GIORNO: THIMPHU-PARO
Prima colazione in hotel e partenza per PARO. Pranzo lungo il percorso. All’arrivo termineremo le visite guidate di Paro con il Monastero di Taktsang (4-5 ore di cammino fra andata e ritorno, in alternativa è possibile noleggiare un cavallo per raggiungere il punto panoramico). Conosciuto anche come “Nido della Tigre”, il monastero è sempre stato considerato uno dei luoghi più sacri del regno. Si dice che il Guru Padmasambava (Rinpoche) sia volato qui nell’VIII° secolo sul dorso di una tigre per sconfiggere i demoni della regione di paro che si stavano opponendo alla diffusione del buddhismo. Pranzo nella caffetteria del punto panoramico. Proseguimento con la visita del Dumtse Lhakhang, un’insolito tempio simile a un chorten, edificato nel 1433 da Thangtong Gyalpo, il famoso costruttore di ponti in ferro. Si sviluppa su tre piani che rappresentano l’inferno, la terra e il paradiso, e custodisce al suo interno dipinti murali ritenuti tra i migliori del Bhutan. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

12° GIORNO: PARO-KATHMANDU
Di buon mattino, prima colazione in hotel e trasferimento all’aeroporto di Paro in tempo utile per le formalità d’imbarco e la partenza del volo diretto di linea per KATHMANDU. All’arrivo, formalità d’ingresso, incontro con la guida locale e inizio delle visite. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, proseguimento delle visite di alcuni dei principali siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO della Valle di Kathmandu. Swayambunath, la collina sacra dalla quale, racconta la leggenda, ha avuto origine la valle di Kathmandu. Si salgono i 360 gradini fra le bandierine di preghiera e i pellegrini per raggiungere l’antico stupa con gli occhi compassionevoli di Buddha. Patan, la “città della bellezza”, antica capitale del regno. Dove la maestria degli artisti newari raggiunge il massimo splendore, nell’architettura dei templi, delle case, delle piazze. Bodnath, centro della cultura tibetana, dominato dall’imponente stupa che si circoambula insieme ai pellegrini tibetani e ai monaci, fra bandiere di preghiera mosse dal vento. Al termine delle visite, rientro in hotel, cena e pernottamento.

13° GIORNO: KATHMANDU-ITALIA
Prima colazione in hotel e trasferimento all’aeroporto di Kathamandu in tempo utile per le formalità d’imbarco e la partenza del volo diretto di linea per Venezia. Pasti e snacks a bordo. All’arrivo, formalità di sbarco e fine dei servizi.

Prezzi

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Euro 3.980,00 per persona (minimo 15 partecipanti)
TASSE AEROPORTUALI: da definire, circa Euro 320,00 per persona
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: Euro 410,00 per tutto il periodo

Condizioni

LA QUOTA INCLUDE: l’assicurazione medico-bagaglio Globy Allianz, l’assistenza di un nostro accompagnatore per tutta la durata del
viaggio, voli regolari di linea intercontinentali Venezia/Kathmandu + Kathmandu/Venezia, voli di linea interni Kathmandu/Paro +
Paro/Bumthang + Paro/Kathmandu, la sistemazione in buoni hotels in camere a 2 letti con servizi privati, il trattamento di pensione
completa dalla cena del secondo giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno, i trasferimenti aeroporto/hotel e viceversa con pullman
riservato, le visite ed escursioni con guida locale e pullman riservato come da programma, tutti gli ingressi previsti dalle visite guidate, visto d’ingresso, documentazione turistica.

LA QUOTA NON INCLUDE:
mance, facchinaggi, extras in genere e quanto non espressamente indicato nella quota include.

L’essenza dello spirito dell’uomo sta nelle nuove esperienze.
Quindi viaggiamo, assaporiamo i sapori, inspiriamo i profumi, inebriamoci gli occhi e viviamo… viviamo appieno ogni avventura.

Cambogia.

Iscriviti alla Newsletter e inizia a viaggiare!✈️

Riceverai tutte le novità sulle nostre offerte: viaggi di gruppo organizzati in tutto e per tutto con guida esperta! 

Informativa privacy

Grande! Controlla la tua mail per confermare l'iscrizione